Associazione Teatro di Buti
Associazione Favolanti
presentano

VI ABBRACCIO TUTTI
partenze e ritorni sulle strade dell'Appennino
testi Fabio Genovesi Francesco Guccini Elisabetta Salvatori

con
ELISABETTA SALVATORI

musicisti in scena
MATTEO CERAMELLI
ALESSANDRO SCALETTA

Quattro lettere e altrettante storie percorrono le strade tortuose dell'Appennino. Strade sterrate, fatte di polvere, raccolgono i passi delle persone diverse, conoscendone speranze e paure. C'è Rolando, contadino con la passione della lirica, che porta l'opera al suo paese. La Barbiera, una ragazzina che scappa di casa e si costruisce una nuova vita in un mondo duro fatto di uomini. Rico, l' emigrato, che torna dall'america per rivedere casa sua, ma si accorge di essere ormai ovunque straniero. Giovanni, detto il Padella, che si guadagna la vita cantando i fatti miracolosi, ma uno sta per capitare proprio a lui. Persone diverse con storie diverse, accomunate dalla strada che hanno scelto di percorrere, per trovarci in fondo i loro sogni. NOTE: "…la vita accade, perché un poeta possa raccontarla"… Se poi è una donna a dare voce al racconto, le prospettive si accendono. Elisabetta Salvatori, per la propria ricerca stilistica, trae spunto dalla necessità di raccontare la vita e con essa, la sua memoria. E' autrice, scrittrice di storie, narratrice. Ogni storia nasce da una ricerca minuziosa ed immensa, meticolosamente condotta con la curiosità di chi sa scoprire episodi rimasti nascosti. Lungo il cammino, tanti gli incontri speciali con artisti, diventati collaboratori ed amici. Tra questi: Raul Bova, Mario Castelnuovo, Luciano Fabro, Rigoberta Manchù, Dario Marconcini, Gianni Minà, Carlo Monni, Otello Sarzi, Luis Sepulveda, Michele Soavi, Paola Turci. In questo spettacolo, coprodotto con l'Associazione Teatro di Buti, preziosa è stata la relazione artistica con Fabio Genovesi e Francesco Guccini.