Soc. Coop. Teatro Artigiano di Roma
La Compagnia Quattrini-Longhi
presentano

ADORABILE GIULIA
di Gilbert Sauvajon

con
PAOLA QUATTRINI
PIETRO LONGHI

regia
Silvio Giordani

Tratta dalla commedia di Somerset Maugham e Guy Bolton "Ritratto d'attrice" (titolo originale: "Theatre"), l'opera ADORABILE GIULIA di Gilbert Sauvajon ha dato recentemente origine ad un film di successo: DIVA GIULIA con ANNETTE BENING e JEREMY IRONS. La celebre commediante Giulia Lambert (PAOLA QUATTRINI) ha una storia che riflette e moltiplica infinite storie che il teatro di tutte le epoche ben conosce. Giulia, "donna due volte" non vuole smobilitare, non solo dalla ribalta dove è tacito che scelga e faccia ancora parti giovanili, ma purtroppo anche nella vita dove non può più essere lei a scegliere le parti. Giulia infatti si ostina con malinconico accanimento a vivere in sé la "parte" di una giovane donna e si esalta in un ennesimo scontro tra finzione e realtà innamorandosi di un giovane, quasi coetaneo di suo figlio. Ciò offre al marito (PIETRO LONGHI) anch'egli attore e regista e guida costante di lei sulla scena, l'occasione di guardarsi intorno e scegliersi un'altra compagna. L'unione di entrambi è finita ma il comune amore per il teatro, unito all'interesse, all'ambizione e alla stessa fondamentale vanità di tutti gli attori, non può disunire le loro esistenze. La grande validità della commedia sta nella straordinaria compiutezza delle personalità dei protagonisti. Essi sono attori e rimangono attori fino in fondo. Si struggono talmente tra finzione e realtà da non riuscire più a delimitare lo sdoppiamento, confondendo così troppo spesso l'uomo o la donna reale con il personaggio. Divertente ed ironico ritratto - documento sociale che tra risate e colpi di scena continui raggiunge una notevole profondità nell'introspezione psicologica. Giulia Lambert e suo marito sono due grandi personaggi che non sembrano neppure inventati davvero. Troppi esempi ne esistono, anche vicino a noi.
Silvio Giordani