Inteatro
presenta


OGGI
di Arnoldo Foà

con
ARNOLDO FOA'
GIADA DESIDERI


regia
Arnoldo Foà


Colpito dalle tragedie familiari che i media ci danno, oggi, quasi tutti i giorni, ho scritta questa commedia. I personaggi sono gente normale; gente normale di oggi; non devono sembrare gente strana; la loro normalità dev'essere apparentemente vera, non straordinaria né eccezionale; non si rendono conto delle situazioni assurde in cui vivono perché oggi certe situazioni sono, ahimè, apparentemente normali, e la disonestà del comportamento, che porta alle tragedie familiari, deve apparire naturale, addirittura affettuosa nei loro rapporti, come fosse normale, oggi, vivere in una situazione di tragedia imminente. La scena è quella di una famiglia borghese, di una certa eleganza, non eccessiva. La figlia è forse la più conscia della sua vita immorale, ma non la reputa anormale, così come quella della madre…. Il padre, nel primo giorno di riposo della sua vita, andato in pensione, ha, davanti a sé, improvviso, il quadro del suo fallimento come padre di famiglia, cioè come uomo vivente, dopo una vita di lavoro a cui ha dedicato, pensando anche all'interesse della famiglia, tutte le sue capacità intellettuali. Non è un uomo cattivo, ma nella confusione dell'oggi, in cui la vita umana non è più naturale, si accorge di non aver curato abbastanza, o aver trascurato, proprio quella parte affettiva che dovrebbe essere lo scopo della nostra vita! è la solitudine, l'incapacità di confessarsi e di rimproverarci reciprocamente, la causa delle tragedie familiari odierne. A questo ci obbliga anche la vita di oggi che non ci dà quei momenti di sosta, che possono essere di riflessione, di contemplazione della vita quella nostra e quella dei nostri simili. Un sera a teatro, forse, lo può fare!
Arnoldo Foà