Paolo Scotti
presenta



MOTONAVE CENERENTOLA
di Paolo Cevoli, Francesco Freyrie, Daniele Sala

con
PAOLO CEVOLI
NATASHA STEFANENKO


e con
Gianpiero Pizzol
Rosaria Russo
Mariella Zanasi
The Good Fellas

regia di
Daniele Sala




Teddi Casadey (Paolo Cevoli) di primo lavoro sogna lo sfavillio di Las Vegas ma poi nella vita vera porta i turisti in gita col barcone alla torre petrolifera che svetta al largo di Riccione. Il padre e la madre, Nerio e Nora Castroni-Possenti (floridi titolari dell'omonimo maialificio) muoiono dalla felicità il giorno della sua nascita e lo abbandonano nelle mani dello zio Casadey e del suo viziatissimo figlio Athos (Giampiero Pizzol), un vitellone scemo che fa la bella vita ma solo dalle undici di sera in poi perchè prima dorme. Lo zio, con la scusa di doversi sobbarcare le spese del mantenimento di Teddi, si appropria del maialificio e diventa ricco come una bestia. Teddi, che in qualità di "fratellastro" e "figliastro" è cresciuto a dispregiativi, finisce parcheggiato su una vecchia motonave cabinata dividendo la branda con un manipolo di disperati che durante il giorno prestano servizio nella holding dello zio: un operaio extracomunitario, una cameriera di colore, una cuoca molisana (Rosaria Russo), una cassiera, cugina vedova dello zio (Mariella Zanasi) e nove camerieri stagionali provenienti dall'entroterra (The Good Fellas). Ma Teddi sogna lo show e mentre di giorno inforna i turisti sulla motonave "Cenerentola" dove con 10 euri si va a mangiare piada e pesciolino all'ombra della torre petrolifera, di notte addobba la chiatta in stile faraonico-romagnolo, accende l'insegna "Cisar Palace" e con la complicità della ciurma guadagna il largo dove in gran segreto (dallo zio e dalla guardia costiera) fa le prove dello show che un giorno lo farà sbarcare sulle sponde delle piscine di Las Vegas. La notte della prova generale, quando i giochi son fatti perchè grazie a un amico assessore (Paolo Cevoli) è riuscito a tessere la tela di un fantomatico gemellaggio col Comune di Las Vegas, Teddi urta col barcone un panfilo in festa, facendo cadere in acqua un membro dell'equipaggio. Teddi, col mezzo marinaio, aggancia ed issa a bordo del Cenerentola una pallida altissima bellissima contessa russa (Natasha Stefanenko) che lo ricopre di insulti … è amore a prima vista! Teddi, aiutato dall'equipaggio ma soprattutto delle luci dello show (che tutto imbelliscono) si trasforma per quella notte in uno sfavillante Fred Astaire, irretisce la contessa e durante un ballo sontuoso la stringe a se soffiandole in un orecchio. La contessa ,è cotta ma allo scoccare della mezzanotte, proprio durante il caschè, il sogno si spezza: all'orizzonte appare il barchino della guardia costiera, la contessa si sbilancia e cade in acqua e a Teddi non resta che fuggire (non prima di averle lanciato una ciambella di salvataggio), dileguandosi come un polipo nell'oscurità. Il giorno seguente, ciliegina sulla torta, arriva il telegramma che il sindaco di Las Vegas annullerà (causa lavori di ristrutturazione ai bagni del Caesar Palace) gemellaggio e tournée. Teddi è disperato ma la contessa non si da per vinta e comincia a cercare per tutta la Riviera la motonave su cui ha conosciuto l'amore. E quando finalmente, grazie alla ciambella di salvataggio, ritrova Teddi non solo gli dichiara il suo amore ma anche una clamorosa verità: la sua famiglia ha appena comperato la maggioranza delle azioni del Casinò di Saint Vincent. A Teddi si illuminano i bulbi oculari mentre nel manifesto della sua immaginazione la scritta "Cisar Palace" viene immediatamente sostituita con "Saint Vincent". Teddi felice stringe a se la Contessa e mentre l'equipaggio festeggia punta la barra del timone verso Saint Vincent, dove forse non arriverà mai visto che in Val D'Aosta non c'è il mare e arrivarci con una barca è dura.