Teatro Franco Parenti
presenta



TECOPPA
adattamento di Rino Silveri e Andrée Ruth Shammah

con
PIERO MAZZARELLA
e la COMPAGNIA DEL TEATRO FRANCO PARENTI

regia
Andrée Ruth Shammah


Tra la fine dell'Ottocento e la prima metà del Novecento, si abbinava la maschera di Tecoppa ad Edoardo Ferravilla; dal secondo Novecento la si abbina a Piero Mazzarella, che può considerarsi il vero erede di Ferravilla, sia per l'uso personale che entrambi hanno saputo fare del vernacolo, sia per le qualità verbali, per quella voce che sembra essere generata dalle storie che essa racconta. Tecoppa appartiene ad una umanità istintiva, fatta di piccole passioni, a volte anche miserabili, di basse rivalità di necessarie (per vivere) viltà. Cletto Arrighi, uno dei massimi poeti della Scapigliatura lombarda, definì Felice Tecoppa un "tipo di teppista indurito nel vizio e nell'infingardaggine". Al personaggio, reso famoso, per una nuova generazione da Piero Mazzarella, fu dedicata una serie di commedie, o meglio di copioni; questa nuova edizione intende essere il risultato di un lavoro sui testi di Giuseppe Stella, (/ prodezz del Tecoppa), di Bosisio (Tecoppa in tribunale), di Giraud (Tecoppa brumista) e di altri, m modo da preparare un testo che, nella nuova rivisitazione e regia di Andrée Ruth Shammah, permetterà a Piero Mazzarella di approfondire, criticamente, uno dei suoi cavalli di battaglia. .