Fox & Gould Produzioni
presenta



PARENTI APPARENTI
Relatively Speaking
di Alan Ayckbourn

con
ZUZZURRO & GASPARE
(ANDREA BRAMBILLA & NINO FORMICOLA)


regia
Andrea Brambilla



La commedia
Greg sta insieme a Ginny, ma lui ora ha il terribile sospetto di non essere l'unico uomo della sua vita. Telefonate interrotte quando va a rispondere, scatole di cioccolatini nascoste in un cassetto e un paio di pantofole non sue suonano come un campanello d'allarme. Quando Ginny annuncia che andra' a trovare i propri genitori, Greg decide di seguirla. I suoi sospetti sono fondati: Ginny si sta recando dal suo ex amante Philip, ma solo per recuperare delle lettere, testimonianza di una relazione ormai conclusa. Il caso vuole, pero', che Greg scambi veramente Philip - e sua moglie Sheila - per i genitori di Ginny. Non solo: Philip scambia Greg per l'amante di Sheila. La confusione aumenta con l'arrivo di Ginny in una serie di malintesi esilaranti all'insegna dell'equivoco.

L'autore
Alan Ayckbourn Ŕ nato ad Hampstead, Londra, nel 1939. Autore drammatico ha debuttato come attore allo Stephen Joseph's Theatre di Scarborough, dove ha messo in scena i suoi primi lavori e dove Ŕ ritornato nel 1970 come direttore stabile. La comicitÓ delle sue opere scaturisce dalla vivacitÓ della trama e da un dialogo ricco di sfumature e sottintesi; i personaggi provengono dalla media borghesia, non sono mai pi¨ di otto, e i colpi di scena non vanno al di lÓ del tradimento coniugale o di piccole rivalitÓ tra i protagonisti. Il talento psicologico e sociologico di Ayckbourn rende perfettamente la vita del ceto medio inglese, creando personaggi di un certo spessore che non scadono mai in macchiette. Il primo lavoro rappresentato a Londra Ŕ "Mr. Whatnot", e il primo grande successo "Relatively speaking" nel 1967, cui sono seguiti "How the Other Half Loves", "Time and time again" e "Absurd Person Singular". Al 1974 risale "The Norman Conquest", una trilogia in cui la stessa commedia Ŕ vista da tre angolazioni diverse nella sala da pranzo, nel soggiorno e nel giardino della stessa casa. Seguono, tra le principali opere, nel 1975 "Absent friends", nel 1976 "Confusions", nel 1977 "Bedroom farce" e "Just between Ourselves", nel 1978 "Ten Times Table", nel 1979 "Joking Apart", nel 1980 "Sisterly Feelings", nel 1982 "Intimate Exchanges", nel 1984 "A chorus of disapproval", nel 1986 "Woman in mind", nel 1987 "A small family business", nel 1988 "Man of the moment", nel 1989 "The Revengers' Comedies", nel 1991 "Time of my life", nel 1994 "Communicating doors", nel 1997 "Things we do for love", nel 1999 "Comic Potential" e nel 2001 l'ultimo "Whenever". Ha collaborato alla scrittura di tantissimi musical principalmente con Paul Todd e con Andrew Lloyd Webber. Nella sua prolifica carriera ha vinto per ben dieci volte l'Evening Standard Award ed un Olivier Award, ed altri innumerevoli riconoscimenti.