Società per Attori
presenta



BLUE ORANGE
di Joe Penhall
traduzione di Urbano Barberini

con
ENRICO LO VERSO
URBANO BARBERINI


e con
Timothy Martin

regia di

Franca Valeri

scene Alessandro Chiti
costumi Michele Savi


In un ospedale psichiatrico un enigmatico paziente, che afferma di essere il figlio di un sanguinario dittatore africano, innesca tra i sue medici che si occupano del caso una feroce lotta di potere, ricca di momenti tragicamente comici. In un continuo ribaltamento di "verità", attraverso tentativi, sempre più crudelmente maldestri, di manipolazione del paziente, la commedia mette a nudo l'opportunismo e l'arrivismo dei due medici interessati soprattutto alla propria carriera e all'affermazione di un etnocentrismo culturale che sfiora il razzismo. Una commedia che ha vinto tutti i premi più importanti del Regno Unito e che dal suo debutto, nell'aprile del 2000, ad oggi, infiamma, diverte e provoca il pubblico con enorme successo.

"Sono uscito dopo la rappresentazione della commedia di Penhall in uno stato di intensa, "minacciosa" esaltazione… una delle migliori commedie contemporanee della storia del National Theatre".
Sunday Times

"Joe Penhall ha creato un'irresistibile, avvincente nuova commedia che ti inchioda alla poltrona…"
Daily Mail

"Provocatoria, minacciosamente divertente… ti tiene in tensione con un'ambiguità che fa riflettere"
Indipendent


"Miglior commedia inglese contemporanea da "Copenhagen" di Frayn… sorprendentemente originale"
Financial Times

"Esuberante… Penhall ha il talento di trattare argomenti seri in maniera comica e di trasmettere l'indignazione morale senza prediche… Satira pungente"
Guardian