Teatro Stabile di Torino
presenta

IL BENESSERE
di Franco Brusati
in collaborazione con Fabio Mauri

con
ELISABETTA POZZI


regia
Mauro Avogadro

scene Franco Zitoli
costumi Giovanna Buzzi


È ormai luogo comune affermare che non esiste una drammaturgia italiana contemporanea. Il lettore e lo spettatore attenti sanno invece che gli autori italiani esistono, ma purtroppo solo sulla pagina perché raramente la loro parola scritta è "detta e pronunciata" sulla scena. Pigrizia e diffidenza dei produttori? Qualità di scrittura carente al confronto con la drammaturgia di altri paesi? Possibile. Tant'è che uno scrittore di respiro europeo, quale è Franco Brusati, non è più stato rappresentato nel nostro paese da ormai dieci anni, ovvero dall'anno in cui è scomparso. Citando, tra i suoi personalissimi film di successo, solo il celeberrimo "Pane e cioccolata" con Nino Manfredi - nomination all'Oscar come miglior film straniero - riteniamo sia giusto riportare in palcoscenico il "suo teatro", vera e propria storia del nostro costume, dei suoi vizi e delle sue virtù, raccontata con uno spirito critico che, eludendo il rancore, si fa piuttosto ironica partecipazione, sguardo affettuoso e contemporaneamente polemico. Il Benessere, prima commedia scritta in collaborazione con Fabio Mauri, è opera nata in quella estrema libertà creativa giovanile, dove "cattiveria e leggerezza" riescono a convivere dipingendo, con una irresistibile comicità degna dei grandi drammaturghi europei del '900, una certa Italia della fine degli anni '50 le cui "aristocratiche bassezze" sembravano allora per pochi "sventurati eletti" e che invece possono apparire al pubblico di oggi "il nostro comune pane quotidiano"