Società per Attori
presenta


I MONOLOGHI DELLA VAGINA
di Eve Ensler
traduzione di Monica Capuani

con
cast da definire

regia
Emanuela Giordano


La storia de "I monologhi della vagina" è del tutto speciale. Nacque cinque anni fa sulla base di duecento interviste a donne di tutte le età, razze, professioni e classi sociali. Lo interpretò lei stessa in un teatrino off-off Broadway, a New York. Il successo fu immediato. "I monologhi della vagina" vinse l'Oblò Award e nel 1998 Eve decise di organizzare a New York una grande serata di beneficenza, il "V-Day", per raccogliere fondi per le associazioni che lottano contro la violenza alle donne. Chiamò le più grandi star americane che accettarono con entusiasmo e generosità e da quel momento la pièce ha cominciato a fare il giro del mondo. Il 10 febbraio 2001 New York è stata teatro di un secondo memorabile "V-Day" al Madison Square Garden con la partecipazione, fra le altre, di Jane Fonda, Glenn Close e Alanis Morisette. Il 5 marzo 2001, in contemporanea con Parigi, al Teatro Argentina di Roma, presente l'autrice, si è svolto II primo trionfale "V-Day" italiano. Nella passata stagione teatrale lo spettacolo è stato presentato in due teatri romani, a Milano, Bologna e Firenze, con cast di volta in volta diversificati. Teatri costantemente "esauriti", doppie repliche straordinarie, grande attenzione da parte dei media, hanno confermato l'eccezionalità di una pièce diventata in breve tempo un "caso" letterario e uno spettacolo "cult" rappresentato con enorme successo in quasi tutti I paesi del mondo.