Torino Spettacoli
Teatro Stabile Privato
presenta


LA CANTATRICE CALVA
di Eugène Ionesco

con

ADRIANA INNOCENTI
PIERO NUTI
MIRIAM MESTURINO

regia
Andrea Dosio


In un salotto borghese perfettamente "English", i coniugi Smith conversano a colpi di constatazioni banali, del tipo manuale di conversazione-tipo per l'apprendimento di una lingua straniera. Quando la cameriera Mary torna dal cinema, annuncia che alla porta ci sono i coniugi Martin. I due, come se non si conoscessero, si scambiano battute paradossali, convincendosi di essere marito e moglie solo dopo aver accumulato circostanze che lo provano. Improvvisamente, arriva un pompiere alla disperata ricerca di un incendio da domare e... il divertimento è liberatorio, esilarante e frenetico! Capolavoro di Eugène lonesco, la prima volta che fu messo in scena, nel 1950, sconcerto letteralmente il pubblico parigino ma entusiasmò la critica, sorpresa da una scrittura drammatica così anticonvenzionale e innovativa, denuncia ironica e sferzante dell'incomunicabilità che avrebbe generato quel nuovo tipo di teatro, assurdo e paradossale, che si affermò negli anni Cinquanta e Sessanta a Parigi, e da lì in tutto Europa.
Irene Mesturino