Emilia Romagna Teatro Fondazione
Centro Servizi Spettacoli di Udine
presenta



COPENAGHEN
di Michael Frayn
traduzione Filippo Ottoni, Maria Teresa Petruzzi

con
UMBERTO ORSINI
MASSIMO POPOLIZIO
GIULIANA LOJODICE


regia
Mauro Avogadro

scene Giacomo Andrico
costumi Gabriele Mayer
luci Giancarlo Salvatori


Già presentato a Londra e a Parigi nella stagione 1998-99, e dal Centro Servizi e Spettacoli di Udine in quella successiva, Copenaghen è un avvincente thriller scientifico-politico di Michael Frayn, ora nuovamente prodotto da Emilia Romagna Teatro. Affidato nell'edizione italiana a tre grandi interpreti, Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice, diretti da Mauro Avogadro, Copenaghen è un inquietante "processo a porte chiuse", come ha voluto definirlo lo stesso Avogadro, il disegno drammatico di un serratissimo faccia a faccia, denso di angoscianti riflessioni e interrogativi alla vigilia del primo devastante uso della bomba atomica nella seconda guerra mondiale. La vicenda è ambientata nel 1941 proprio nella capitale nordeuropea e ricostruisce l'incontro, in una Danimarca occupata dai Nazisti, di due scienziati, entrambi Premi Nobel, un tempo maestro e allievo. Due ex compagni di ricerche costretti dalla guerra a guardarsi come due nemici. Il danese Bohr e il tedesco Heisenberg si ritrovano così imprigionati in un labirinto di domande che stentano a trovare risposta, sommerse come sono da ambiguità e percorse da dubbi estenuanti sul rapporto tra scienza e morale.