Nuovo Teatro
Compagnia Gli Ipocriti
diretta da Pasquale Scialò e Melina BalsamO
Kosmos
in collaborazione con
Opéra Comique di Parigi

presentano

IRMA LA DOLCE
commedia musicale di Alexandre Breffort
musiche di Marguerite Monnot e Raymond Legrand
orchestrazione Gérard Daguerre
epilogo
JÚ˘me Savary
traduzione Luigi Lunari


con

STEFANIA ROCCA
FABIO DE LUIGI

e con
Fulvio Falzarano, Ugo Conti, Luis Molteni,
Giorgio Li Bassi, Matteo Brigida, Mino Manni,
Vito Facciolla, Roberto Salemi, Cesare Vangeli,
Emanuele Fortunati, Sax Nicosia,
Daniela Ayala, Natalia Cretella


regia
JÚ˘me Savary

scene Jean-Marc Stehlé
costumi Michel Dussarrat


L'opera:
Pi¨ di una semplice commedia musicale, Irma La Dolce, opera di Alexandre Breffort, con le musiche di Marguerite Monnot e Raymond Legrand mette in scena l'amore tra un gendarme ed una prostituta di Parigi avvalendosi di un'orchestra dal vivo, di coreografie e di musiche che si fondono insieme per una storia davvero coinvolgente.

La trama:

II malavitoso "Gastone lo sgarrupato" s'innamora di una prostituta di nome Irma detta "la dolce"; stravolto dalla gelosia, l'uomo escogita una serie di travestimenti per diventare l'unico cliente della donna ed indurla a ricambiare i suoi sentimenti. Quello di Irma la Dolce Ŕ un mondo dove i suoi protagonisti pensano ingenuamente che nulla di male possa loro capitare se riescono a sfuggire alla polizia; pi¨ candidi ancora sono Irma e Gastone che ritengono che basta amarsi perchÚ tutto si risolva ma Ŕ proprio quando iniziano ad amarsi che iniziano i guai... i1 dramma della gelosia incombe...

Il suo successo:
Rappresentato per la prima volta a Parigi nel 1956 Irma la Dolce ottenne un successo immediato che continu˛ nel tempo trasformando la commedia in un fenomeno internazionale che dall'Europa raggiunse Broadway e Hollywood (con la versione cinematografica diretta da Billy Wilder con le magistrali interpretazioni di Jack Lemmon e Shirley McLaine).

Il pubblico:
Opera ironica, satirica e morale evita la volgaritÓ descrivendo un tema scabroso come quello della prostituzione, in una storia in cui cinismo e romanticismo convivono costantemente. Commedia piacevole che nel corso degli anni ha sempre ottenuto il consenso della critica e di un target medio/alto: Ima la Dolce si propone come uno spettacolo originale e divertente apprezzato da un pubblico maturo, piace al critico e mondano pubblico parigino, all'esigente pubblico londinese e conquista con la sua trama gli estimatori dei grandi successi hollywoodiani.