Cubatea
Società di Produzioni Teatrali
presenta


UOMINI SULL'ORLO DI UNA CRISI DI NERVI
di Alessandro Capone e Rosario Galli

con
GIANNI GAROFALO
ELENOIRE CASALEGNO

regia
Alessandro Capone

scene Francesco Montanaro
costumi Vera Cozzolino
musiche Enrico Riccardi


Tutto avremmo pensato, meno di trovarci o riscrivere delle note per presentare nuovamente al pubblico questa commedia. E invece eccoci qua, spaesati, storditi ma certamente felici di poterlo fare. "Uomini sull'orlo di una crisi di nervi" nasce da un momento di rabbia, di insoddisfazione, di paralisi lavorativa; nasce dalla voglia di reagire ad una crisi produttiva (e non solo di nervi). In cui tutti si lamentano e nessuno rischia. Invece di deprimerci ci siamo messi a scrivere e, con l'aiuto di un gruppo di amici composto da attori, tecnici ed un piccolo teatro dello capitale, tra mille difficoltà siamo riusciti finalmente ad andare In scena il 17 marzo dello scorso anno. Eravamo preoccupati che l'assenza di nomi di richiamo avrebbe reso difficile riempire II pur piccolo teatro, e invece il successo è arrivato nel giro di 48 ore; tutto esaurito per due mesi con una lunga fila di persone in lista d'attesa sino all'ultima replica. Non ci volevamo credere. Lo spettacolo divenne "un caso" a cui si interessa tutta la stampa. La domanda che più spesso ci veniva rivolta era: "Come vi spiegate il grande successo dello spettacolo?" Spiegare il successo di una commedia non o facile perché ha sempre qualcosa di imprevedibile, di misterioso, è il frutto di una strana alchimia difficilmente spiegabile. Impossibile da prevedere, Sarebbe come chiedere a quel farmacista di Atlanta In Georgia, il quale inventò uno sciroppo por la tosse dal gusto gradevole per i bambini, perché la Coca Cola sia diventala un successo. II bello del nostro lavoro forse è tutto qui; la sfida che ogni volta si rinnova con l'imponderabile. Per noi il vero, solo, unico successo di uno spettacolo, in teatro nome al cinema, è quello che deri-va dal giudizio del pubblico che paga il biglietto. Ci piace pensare che "Uomini sull'orlo di una crisi di nervi" sia solo un piccolo gradino di una lunga scala ancora tutta da percorrere, con grande umiltà e tanta fatica insieme al pubblico al quale vogliamo dire ancora grazie. A presto!
Galli & Capone