ITS Italia Spettacoli & Management
presenta

… RODIMENTI
di Cinzia Leone
scritto con Enzo Ferrara e Fabio Mureddu
con la partecipazione di Luca Scapparone

con
CINZIA LEONE

regia
Massimiliano Bruno

scena di Manuel Giliberti


Chiunque avesse intenzione di partecipare in qualità di spettatore al prossimo spettacolo di Cinzia Leone: "Rodimenti", è pregato di presentarsi già munito di un buon livello degli stessi. Ci permettiamo di suggerirvi alcuni piccoli accorgimenti al fine di potenziare il vostro stato di rodimento personale: Raggiungere il teatro rigorosamente in macchina, per assicurarsi la possibilità di non trovare parcheggio. Partire dalla propria abitazione non più tardi dell'ora di pranzo, per godersi in pieno il traffico e garantirsi la possibilità di raggiungere il teatro almeno in serata. Impegnatevi al massimo nel fare in modo di dimenticare i biglietti e di accorgervene soltanto una volta raggiunto il teatro. Se disponete di cervicale o gastrite non dimenticatele a casa. Sarebbe scemo sprecare un'occasione simile. Se vi chiamate Gina, siete alte uno e cinquanta, e pesate ottanta chili, non tralasciate di incontrare Samantha, che si chiama Samantha, è alta uno e ottanta, di chili ne pesa quaranta e c' ha pure la rima. Ponetevi, se possibile, vari interrogativi ai quali sicuramente non sarete in grado di trovare una risposta; per esempio: C' ho sei figli, trecentomila lire e devo arrivare alla fine del mese, come faccio? Oppure. Perché se devo fare trecento metri in macchina, in macchina ci devo passare tutta la giornata? Perché io che sono cattolico, se rubo vado all'inferno, mentre un buddista, se ruba, al massimo si reincarna in un barboncino nano? Perché metà del mondo per dimagrire cerca di togliersi la fame, mentre l'altra metà di fame ci muore? Per attenuare i vostri Rodimenti ingerite senza interruzione cibi altamente calorici. Fatelo con tranquillità: lo spettacolo vi darà l'opportunità di perdere in una sola seduta (quella dello spettacolo, appunto) tutti i vostri chili in eccesso.